Finanza agevolata

BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 – CCIAA GRAN SASSO

Obiettivi

La Camera di Commercio de Gran Sasso, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo. Gli obiettivi stabiliti sono: 

  • Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie Impresa 4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented; 
  • Promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0; 
  • Favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla successiva ripartenza nella fase post-emergenziale. 

Beneficiari

Tutte le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che presentino i seguenti requisiti:

  • Abbiano sede legale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio del Gran Sasso;
  • Siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;
  • Siano in regola con il pagamento del diritto annuale della camera di commercio nell’ultimo anno (2021), senza avere insolvenze relative agli anni precedenti. È comunque considerata regolare la posizione del soggetto che abbia un’insolvenza massima di 5,00 €;
  • Siano in regola con le norme in materia previdenziale e contributiva (DURC REGOLARE);
  • Sono escluse le imprese che abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio del Gran Sasso.

Agevolazioni

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher;

  • La dotazione finanziaria a disposizione è pari a euro 270.000,00 ;
  • I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 7.000,00.
  • L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Interventi ammissibili

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale ricompresi nel presente Bando dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2, le quali possono essere propedeutiche o complementari a quelle dell’Elenco 1.

Elenco 1

  1. Robotica avanzata e collaborativa;
  2. Interfaccia uomo- macchina;
  3. Manifattura additiva e stampa 3D;
  4. Prototipazione rapida;
  5. Internet delle cose e delle macchine;
  6. Cloud, High Performance
  7. Computing – HPC, fog e quantum computing;
  8. Soluzioni di cyber security e business continuity;
  9. Big data e analytics;
  10. Intelligenza artificiale;
  11. Blockchain;
  12. Realtà virtuale e ricostruzioni 3D;
  13. Simulazione e sistemi cyberfisici;
  14. Integrazione verticale e orizzontale;
  15. Soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  16. Soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali;

Elenco 2

  1. Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  2. Sistemi fintech;
  3. Sistemi EDI, electronic data interchange;
  4. Geolocalizzazione;
  5. Tecnologie per l’in-store customer experience;
  6. System integration applicata all’automazione dei processi;
  7. Tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  8. Programmi di digital marketing;
  9. Soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica;
  10. Connettività a Banda Ultralarga;
  11. Sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  12. Soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita;

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per le seguenti motivazioni:

  • Servizi di Consulenza relativi a una o più tecnologie tra quelle previste negli elenchi 1 e 2 degli interventi ammissibili;
  • Servizi di Formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste negli elenchi 1 e 2 degli interventi ammissibili;
  • Acquisto di beni strumentali materiali e immateriali, inclusi dispositivi e spese di connessione funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti, relative agli elenchi 1 e 2 degli interventi ammissibili.

Note

  • Tutte le spese possono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2022 fino alla data della scadenza di presentazione della domanda di erogazione contributo;
  • Tutti i requisiti necessari di partecipazione al bando devono essere posseduti dalle imprese dalla data di presentazione della domanda fino alla concessione dell’aiuto;
  • Tutte le spese si intendono al netto dell’IVA,
  • Gli aiuti di cui al presente Bando sono concessi, in regime de minimis ai sensi dei Regolamenti n. 1407/2013, n. 1408/2013 e n. 717/2014;
  • L’aiuto concesso non è cumulabile con altri contributi pubblici di qualsiasi natura né con altri eventuali incentivi ricevuti per le stesse iniziative ed aventi ad oggetto le stesse spese (no double funding);
  • I fornitori di beni e servizi non possono essere soggetti beneficiari della Misura in cui si presentano come fornitori;
  • I fornitori di beni e/o di servizi non possono essere in rapporto di controllo/collegamento con l’impresa beneficiaria e/o avere assetti proprietari sostanzialmente coincidenti;
  • La Camera di Commercio si riserva la facoltà di incrementare lo stanziamento iniziale o rifinanziare il Bando, di chiudere i termini della presentazione delle domande in caso di esaurimento anticipato delle risorse o di riaprire i termini di presentazione delle domande in caso di mancato esaurimento delle risorse disponibili.

Invio della domanda

  • È prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda;
  • Le domande devono essere inviate unicamente per posta elettronica certificata (PEC) a partire dal 17 maggio 2022 all’indirizzo: cciaa@cameragransasso.legalmail.it;
  • L’oggetto del messaggio dovrà riportare obbligatoriamente la seguente dicitura: “BANDO PID ANNO 2022
  • Per un invio corretto della domanda è consigliabile verificare sulla propria PEC la presenza, oltre che della ricevuta di accettazione, anche della ricevuta di consegna;
  • L’istruttoria delle domande consisterà nell’accertamento della completezza della documentazione e nella verifica della sussistenza dei requisiti di ammissibilità;
  • Qualora la domanda venga accolta l’erogazione del voucher avverrà successivamente alla rendicontazione che dovrà essere inviata usando le stesse modalità della domanda entro 60 giorni dal provvedimento di concessione.
  • La liquidazione del contributo sarà subordinata alla verifica del documento unico di regolarità contributiva (DURC)

Lista documenti da consegnare allo studio Colantuono

La documentazione da ottenere al fine della elaborazione del progetto e della predisposizione della domanda di cui al bando in oggetto è la seguente: 

  • Visura camerale; 
  • IBAN sul quale eventualmente far accreditare il contributo; 
  • Copia di DURC REGOLARE; 
  • Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità del Legale Rappresentante, oppure firma digitale (CNS o Token USB) del Legale Rappresentante; 
  • PREVENTIVO/I o FATTURA/E su carta intestata del fornitore da cui si evincano con chiarezza le singole voci di costo; 
  • Marca da Bollo di 16,00 € oppure modello F23 di pari importo, debitamente quietanzato da allegare alla domanda. 

Riferimenti Normativi

 

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Altri bandi e agevolazioni

Finanza agevolata
Studio Colantuono

BANDO AGRICOLTURA BIOLOGICA

OBIETTIVI L’intervento “Agricoltura Biologica” prevede un pagamento annuale per ettaro di SAU (superficie agricole utilizzate) a favore degli agricoltori o delle associazioni di agricoltori che

Scopri di più »

Contenuti